martedì 4 aprile 2017

PIZZA DEL CAVOLO ...non è una brutta parola è proprio una pizza con il cavolfiore!!



Eccola qui..in tutto il suo splendore...la nostra pizzetta del cavolo o meglio dire la nostra pizzetta di cavolo.
Il cavolo appunto è la base della nostra pizzetta...buona...ottimo antipastino...e soprattutto un modo diverso di cucinare il cavolo..
Va portata in tavola dicendo che è una pizza di cavolo quindi con la sorpresa di un'ottima alternativa non con  la delusione di non avere il gusto di una pizza margherita.
Noi l'abbiamo portata in tavola con meline-al-formaggio_ricetta qui





Due antipastini FINTI....nel senso che la pizza non era una  pizza e le meline non erano meline...
 due ottimi antipastini....divertenti e facili da preparare.

Ingredienti
1 cavolo bianco
1 uovo
150 gr. philadelphia
100 gr. parmigiano reggiano grattugiato
noce moscata paprika dolce
sale pepe quanto ne serve
passata di pomodoro
mozzarella
origano secco sbriciolato
olio evo


Pulire il cavolfiore, lavarlo sotto l'acqua fredda e dividerlo in tante cimette..
Metterle in un tegame con un filo di olio e farle cuocerle al "dente".
Di solito ci chiedono se  il tegame va coperto? Si noi mettiamo  il coperchio!
 

Le cimette devono restare croccanti e una volta fredde, vanno tritare nel mixer fino ad ottenere una specie di sabbia. 


Mettere il cavolfiore tritato in una terrina,  aggiungere l'uovo, il parmigiano reggiano grattugiato, il formaggio philadelphia, una grattatina di noce moscata e una spolverata di paprika dolce.
Amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.




Per chi vuole fare una pizza unica deve stendere l'impasto con una spatola (spessore 1,5 cm circa), su una teglia rotonda rivestita di carta forno e farla cuocere a 200° per 25 minuti circa 


Noi abbiamo fatto delle pizzette,





e una volta preparata questa teglia con tante monoporzioni le abbiamo fatto cuocere per circa 15 minuti a 180°




Questo è il risultato una volta sfornate.
Sfornarle è stato facile perchè abbiamo messo in ogni "teglietta" un dischetto di carta forno.



Stendere un foglio di carta forno su una teglia che le possa contenere tutte e iniziare la farcitura.







Stendere un cucchiaio di pomarola
(la nostra fatta in casetta nel mese di agosto)









Piccoli quadrotti di mozzarella, filo olio evo e spolverata di origano.


Mettere in forno a 180° per una decina di minuti ...il tempo di sciogliere la mozzarella..


Eccole ...sono pronte...sono pronte da portare in tavola


Non si può aspettare...


un piccolo assaggio ci sta!!
BUONISSIME!!
Un bacio dalle 4 apine

1 commento: