venerdì 6 aprile 2012

LA PIZZA O SCHIACCIATA DI NONNA MARIA..con Quanti modi di fare e rifare



Ciao a tutti,
OGGI alle 8 abbiamo un appuntamento con Anna, Ornella e tutte le amiche di Quanti modi di fare e rifare e stiamo andando nella cucina di Federica del Blog notedicioccolato per preparare la pizza.. o schiacciata di Nonna Maria.
Federica, cosa ne dici?
Noi, siamo molto soddisfatte! E' BUONISSIMA ed è finita in un battibaleno!!!
Grazie ci hai fatto conoscere un dolce della tradizione pasquale che non conoscevamo.
Ma sapete perchè siamo così contente di partecipare a Quanti modi di fare e rifare?

c'è di mezzo il mare

ilgiardinodeisaporiedeicolori

ma perchè, intanto condividiamo insieme la stessa ricetta, senza gara, senza un vincitore, ma con la gioiosa voglia di imparare ricette che non conosciamo e anche la voglia di approfondire le tradizioni da cui nascono.
Ed è così che "studiando" abbiamo imparato che nel periodo pasquale, a Napoli le famiglie preparano la Pastiera Napoletana con il profumo dell'acqua di fiori d'arancio, in Puglia si preparano le Scarcelle: ciambelline decorate, in Calabria le Pitte con Niepita, dolcetti ripieni di marmellata d’uva, cacao, noci e cannella, in Sicilia lo zuccotto pasquale, in Sardegna i dolci ripieni di ricotta "Sas Casadinas", nel Veneto la Fugazza vicentina con crema pasticcera o panna montata, in Friuli si prepara e si regala la Pinza pasquale alla triestina, Pizza di Pasqua a Civitavecchia, Pizza dolce di Pasqua nelle Marche e in Toscana la Schiacciata di Pasqua, un dolce che proviene dalla tradizione delle case contadine!!
Anche all'estero di tutto e di più....citiamo solo l'americana Carrot Cake ossia la torta di carote, che loro amano decorare con coniglietti, carote e piccole uova fatte a mano!!!!
Che meraviglia...pensate a quante mani hanno impastato aggiungendo, via via un qualche cosa di sè.

Abbiamo preparato la schiacciata di Pasqua di nonna Maria seguendo rigorosamente la ricetta e abbiamo voluto impastare a mano perchè siamo rimaste colpite da Federica che descrive così la schiacciata:

.."quella che mangiavo da piccola e che rimanevo incantata a veder impastare dalla mia nonna, un dolce fatto di olio di gomito e pazienza, tanta pazienza, ma il cui profumo e sapore ripagano magnificamente della fatica e dell'attesa".

PIZZA (o SCHIACCIATA) di PASQUA di nonna Maria queste le dosi per 1 schiacciata

2 uova (medie)
400gr di farina (metà farina 0 e metà Manitoba)
100gr di zucchero
62ml di olio di semi (56gr)
62ml di latte intero (62gr)
18gr di lievito di birra
30gr di semi di anice
scorza grattugiata di 1 limone
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
5gr di sale

Sciogliere il lievito nel latte appena tiepido, lasciar riposare qualche minuto, poi aggiungere circa 70gr di farina, formare un panetto morbido e lasciarlo lievitare coperto con la pellicola in un luogo tiepido per 30-40 minuti.
Mettere nella ciotola le uova con lo zucchero, aggiungere la scorza grattugiata del limone, la vaniglia e l'olio a filo e mescolare fino ad avere un composto omogeneo.




A questo punto aggiungere un po' alla volta il resto della farina, amalgamare, quindi unire il panetto lievitato e quando è perfettamente amalgamato (non devono più esserci striature bianche) unire il sale.



Noi abbiamo impastato a mano. All'inizio il composto era morbido ed appiccicaticcio, ma più si lavorava più era di soddisfazione!
Quasi alla fine abbiamo messo i semi d'anice (bagnati nell'alchermes). Coperto la ciotola con pellicola e messo a lievitare per tutta la notte coperta da una bella copertina di lana.
Curata, come si dice dalle nostre parti, come un bambino piccolo.



Al mattino abbiamo ripreso l'impasto, sgonfiato e lavorato nuovamente (più lo si lavora, più soffice risulterà la schiacciata, cita la ricetta della nonna!) e coperto con la pellicola e lasciato lievitare ancora al raddoppio (sempre avvolto
nella copertina di lana).
Dopo la seconda lievitazione, abbiamo ripreso l'impasto e lo abbiamo rilavorato cercando di dargli le pieghe che Federica suggerisce, noi non siamo tanto brave...ci siamo impegnate, cercando di dargli una forma arrotondata e chiusura sotto.
Alla fine lo abbiamo messo in uno stampo alto di alluminio, che abbiamo comperato per l'occasione, fatto lievitare per 3 ore.
Federica dice Spennellare la superficie con del tuorlo d'uovo sbattuto con un po' di latte e infornare a 180°C per circa un'ora, coprendo con un foglio d'alluminio se la superficie tende a colorire troppo e noi così abbiamo fatto!
Questo è il nostro risultato!



E' PIACIUTA A TUTTI e fetta...



dopo fetta....



non è arrivata al giorno dopo!!



E con questa splendida ricetta auguriamo a tutti Buona Pasqua e diamo appuntamento alle amiche di Quanti Modi di fare e rifare il 6 Maggio alle ore 8

ilgiardinodeisaporiedeicolori

c'è di mezzo il mare

a casa di Elena del blog zibaldoneculinario
per preparare insieme ....
Ravioli di pere con speck e aceto balsamico



Elena...aspettaci...devono essere una bontà.. hanno (noi siamo delle fans) l'erba cipollina!!!

25 commenti:

  1. Carissime Apine, non solo avete sfornato una schiacciata stupenda ma ci avete fatto scoprire anche le altre tradizioni culinarie pasquali della nostra bella Italia e non! Grazie di tutto!!! Affettuosi auguri di buona Pasqua a voi e alle vostre famiglie un abbraccio grande!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccoci...
      ciao Ornella grazie sempre per tutto
      ... e schiacciata o pizza: ricetta BUONISSIMA!!
      anche a te a tutta la tua famiglia
      BUONA PASQUA!!
      a presto le 4 apine

      Elimina
  2. È perfetta!!

    Bravissime e buona Pasqua apine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccoci...
      ciao Artù,
      grazie e W la schiacciata di nonna Maria!
      ci vediamo a casa di Elena il 6 maggio...
      Buona Pasqua e
      a presto le 4 apine

      Elimina
  3. Che meraviglia e poi quegli ovetti? che raffinati!!! Buona pasqua, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccoci...
      Ciao Max come stai?
      noi ci siamo impegnate..ma dobbiamo studiare ancora!
      Il nostro augurio di una Pasqua Serena.
      e a presto le 4 apine

      Elimina
  4. Ma quanto studiate voi apine, siete dei "mostri" (ahahahahaha), che bello venire da voi e leggere delle tradizioni della nostra bella Italia.
    E che meravigliosa schiacciata fatta anche con olio di gomito.
    Grazie mille, ragazze, e buona Pasqua a tutte/i

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccoci Anna,
      ciao e grazie per tutto... Anna bisogna dire che Quanti modi di fare e rifare è un compagno eccezionale!
      Auguri Auguri di Buona Pasqua a te e ci vediamo il 6 a casa di Elena.
      A presto le 4 apine

      Elimina
  5. Che belle foto apine ^_^ qui c'è proprio aria di festa, di pasqua e di allegra primavera :)
    Auguri
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccoci
      ciao Pecorella... Tiziana
      come siamo contente di leggerti!!
      Il tuo blog è sempre più bello!!
      Buona Pasqua anche a te.
      grazie e a presto le 4 apine

      Elimina
  6. Ma che bella schiacciata (ps. ma che belle uova decorate!!). Augurissimi da Maria!!

    RispondiElimina
  7. anche a me la prima è durata solo un giorno, ma devo ammettere che con la scusa della fetta per la foto, e poi della fetta col tè e poi....insomma, mezza me la sono scofanata io!
    buona pasqua apine, non vedo l'ora che arrivi il mese prossimo coi fantastici ravioli di elena!

    RispondiElimina
  8. Anche a casa mia è finita subito. Buonissima.
    Buona Pasqua Apine. :)

    RispondiElimina
  9. Ma che brave da impastare con le mani! Se lo facessi anch'io, dopo non potrei mouoverele per un mese! (forse e copla anche della mia eta!). Manco a dire che e venuta meravigliosa!
    Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  10. ma che bella alta cara apine! la mia non è lievitata moltissimo ma vabbè si riprova no?un bacione e auguri di buona pasqua!!!

    RispondiElimina
  11. Apine ma che bella alta e sofficiosa...vero che quelle pieghe sono magiche??? un bacione e tanti auguri di Buona Pasqua!!

    RispondiElimina
  12. Ma che meraviglia,tanto alta e soffice,brave!Ciao e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  13. E' bellissima, ora mi rileggo bene tutto per capire come avete fatto. A me raramente mi vengono così soffici e belle le "schiacciate" si fa per dire schiacciate.Un bacione e tanti auguri per una buona e bella pasqua

    RispondiElimina
  14. Apine siete state fenomenali :) E' stupenda e complimenti doppi per aver imapstato a mano, vi ammiro tanto perchè io non ne ho mai avuto il coraggio. Sono davvero felice che la ricetta della nonna vi sia piaciuta, la vostra schiacciata è magnifica ^_^ Un abbraccio e tanti auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
  15. Tantissimi auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
  16. bellissima apine!! bel lavoro! sono daccordo con voi .. si impararno le tradizioni di altri paesi ed è una cosa davvero bella anche a me piace molto questa iniziativa di Anna e Ornella! ciao care auguri di buona Pasqua!

    RispondiElimina
  17. Tantissimi auguri apine! E altrettanti complimenti per questo meraviglioso lievitato! Baci, Babi

    RispondiElimina
  18. Che bonta!Buona Pasqua,carissime!Un bacione forte da Grecia!

    RispondiElimina
  19. Grazie, ti auguro una serena Pasquetta!!! con affetto elena

    RispondiElimina
  20. ma è meravigliosa questa pizza! altissima. mi era sfuggita.

    RispondiElimina