mercoledì 14 marzo 2012

ROSE?....SI ...DEL DESERTO



Sorge spontanea una domanda :

"Ma dove andate così belle e in questa confezione con un "tocco di giallo" primavera?

"Ma come non lo sapete?... Andiamo a fare il pic-nic di Pasquetta e le apine ci hanno promesso di metterci sulla tavola-pic-nic che stanno preparando...siamo troppo contente e anche molto emozionate per vedere come verrà"

E' vero che in casa nostra le rose del deserto sono un biscotto-cornflakes molto amato: bello da vedere e delizioso da mangiare a colazione e non solo....queste, però, si sono proprio montate la testa....parlano addirittura!!!
E' vero anche, però, che stiamo preparando la tavola-pic-nic ....e loro ci saranno sicuramente...sono già pronte!!

Mettiamoci al lavoro
e prepariamo il biglietto della spesa:



gr. 250 farina 00
gr. 50 fecola di patate
gr. 150 burro
gr. 150 zucchero
gr. 100 mandorle tritate finissime (farina)
2 uova intere
1 bustina lievito per dolci
1 bicchierino di liquore a piacere (noi bargnolino)
1 pizzico sale
1 confezione cornflakes
zucchero a velo
chi vuole può aggiungere anche uvetta e gocce di cioccolato

La prima cosa da fare è mettere il burro tagliato a pezzetti in una ciotola e lasciarlo ammorbidire. Aggiungere lo zucchero, il pizzico di sale e lavorarlo, con le fruste, fino ad ottenere una crema bianca e ben montata. A questo punto si aggiungono, sempre montando le uova uno alla volta, la farina di mandorle, il bicchierino di liquore e infine, mescolando con un cucchiaio si aggiunge la farina setacciata insieme al lievito.
L'impasto risulterà morbido e appiccicoso.
Lo lasciamo riposare coperto da pellicola 20-30 minuti in frigorifero.



A questo punto ci prepariamo una ciotola con i cornflakes, una teglia foderata con carta forno, accendiamo il forno a 180° e cominciamo a formare con l'impasto, ci possiamo aiutare con un cucchiaino, delle palline che facciamo rotolare nella ciotola dei cereali.
Dobbiamo farlo con cura in modo che i cornflakes coprano bene tutto l'impasto.
Le mettiamo sulla nostra teglia e le distanziamo 4-5 cm. perchè durante la cottura, lievitando, si allargano.



Quanto debbono cuocere?
15-20 minuti circa. Devono diventare di un bel colore giallo ambra.



Una volta cotte vanno lasciate raffreddare e prima di servirle vanno spolverizzate con zucchero a velo.
Questo colore giallo ocra e i petali, che i cornflakes formano, fanno ricordare, in modo... dolce.... i fiori di pietra da cui prendono il nome.
I fiori di pietra sono appunto le rose del deserto un aggregato di cristalli di gesso che si formano nelle zone desertiche.




Queste viole non sono scappate dalla tazza, ma sono le prime del nostro giardino-ino.
Un bacio dalle 4 apine

14 commenti:

  1. Riuscite ad aspettare la Pasquetta? io non sarei stato capace. li avrei finiti molto prima....deliziosissimi, ciao.

    RispondiElimina
  2. ciao Max,
    ... le abbiamo mangiate tutte..non ci sono più neanche le briciole!!!
    Grazie del saluto e complimenti sempre per la tua cucina meravigliosa!!!
    Buona giornata e
    A presto le 4 apine

    RispondiElimina
  3. Anch'io sono della stessa opinione me le sarei mangiate dalla fotografia Belle le foto con quel color oro dei biscotti in contrasto con il viola dei fiori.Brave.Io avevo una ricetta diversa,senza le mandorle questa mi sembra decisamente più buona e visto che anche a casa mia questi biscotti vanno parecchio, proverò la vostra versione .
    un abbraccio da angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Angela,
      oltre alla farina di mandorle puoi anche sbriciolare, nell'impasto, un po' di cornflakes.
      Angela il tuo blog sta diventando sempre più bello!!
      Grazie e a presto
      le 4 apine

      Elimina
  4. Ciao Apine, ma sapete cosa ho postato oggi????? Le violette!!!!!!!
    Bellissime le vostre rose del deserto!!! Peccato che siano già finite!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Carla,
      siamo già passate dal tuo blog e...
      le tue violette sono bellissime!
      Una coincidenza che ci ha divertito!!
      Grazie e
      a presto le 4 apine

      Elimina
  5. Che bella idea!Un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Lenia,
      grazie e un bacione anche a te.
      A presto le 4 apine

      Elimina
  6. Non sapete quante volte ho pensato di fare le rose del deserto! Bellissima la vostra ricetta e che confezione stupenda..anche se sono già finite mi auto invito per le prossime!! Il profumo di quelle incantevoli violette arriva fin qui..Bacione buona serata Apine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ornella,
      si ormai i prati e i giardini sono pieni di violette e
      sono davvero una meraviglia.
      La prossima volta sicuramente prepariamo una confezione di rose del deserto da portare con te!
      GRAZIE, sempre per tutto!
      A presto le 4 apine.

      Elimina
  7. Bellissime,non conoscevo questa ricetta.E' sorprendente che non si finisca mai di imparare.Proverò a farle!!!Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Antonietta,
      stavamo rispondendo ad Ornella ed è arrivato il tuo
      commento!!..Sempre graditissima la tua visita.
      Grazie e...buone le scaloppe con metodo Antonietta!!
      Buonissima giornata.
      A presto le 4 apine

      Elimina
  8. Che meraviglia!!!!!
    queste dolci roselline hanno un bellissimo aspetto, complimenti per le foto!
    Un abbraccio e buon weekend, Chiara

    RispondiElimina
  9. ciao,
    grazie di essere passata dalla nostra cucina..
    ...sai che le abbiamo mangiate tutte in un lampo!!
    Adesso "voliamo" nella tua cucina!!
    Buona domenica e
    a presto le 4 apine

    RispondiElimina