mercoledì 18 giugno 2014

VELLUTATA DI PISELLI CON BACELLI ...UNA BONTA'


Si è vero siamo delle  vere "fortunone"!!

Lo zio Ugo ci ha regalato un cesto di piselli appena raccolti nel suo orto "Don Abbondio" che più bio di così non si può e noi abbiamo preparato una vellutata di piselli, usando anche i bacelli, che più buona di così non si può!
Vi va di venire con noi?
Mettetevi un paio di scarpe comode, vi portiamo a vedere dove vive e cresce  Don Abbondio


mettetevi anche il cappello di paglia, ci vuole, oggi è molto caldo 


Don Abbondio è suddiviso in 3 - 4 porzioni:  la dimensione totale è di circa mezza biolca
Come vedete Don Abbondio è abbracciato dai bellissimi e dolci paesaggi dell'Appennino Parmense che in questo periodo si colorano di giallo per le ginestre fiorite.


I pomodori per fare la salsa stanno crescendo, come le piantine di scalogno


le patate  Monna Lisa e  Desirèe sono in fiore.
Sembra quasi di sentire la natura che lavora! 


Carote, prezzemolo, zucchine e per noi parmigiani le "preziose" erbette per fare -i-tortelli. per San Giovanni che sarà il prossimo 23 giugno


E ancora fagiolini, fagioli, scalogno, fagioli, pisello e lassù in alto ....


eccolo lo  Zio Ugo!


Lo Zio Ugo cura Don Abbondio da solo o meglio, come abbiamo già detto in che-cosa-serve-per-fare-un-orto  si fa aiutare dal fedele Saltamacion - trattorino anni 1950, ma soprattutto grande amico!
Salutiamo e ringraziamo Don Abbondio, il Saltamacion, lo Zio Ugo e portando con noi un po' della grande energia che la natura sa regalare....andiamo in cucina


Sgranare il pisello, risciacquarlo per bene.


Preparare il brodo vegetale con i bacelli ben lavati, a cui è stato tolto il picciolo, due carote, due patate e uno scalogno. . 


Si va un po' ad occhio sulla quantità dell'acqua e sulla quantità dei bacelli.
Si mette un po' di sale grosso e si fa bollire per circa 20-25 minuti.


1/2 kg di piselli
2 carote
1 porro
olio evo
brodo vegetale quanto serve
1 manciata di foglie di menta
10 foglie basilico
 parmigiano reggiano quanto serve

Si tritano le carote insieme al porro e si fanno rosolare con un filo d'olio in padella


Dopo alcuni minuti si aggiunge il brodo vegetale fatto con i bacelli  e si fa cuocere per una ventina di minuti


Si aggiungono le patate e le carote del brodo vegetale.


Si schiacciano le patate con i rebbi della forchetta, si fanno a tocchetti le carote e si fa bollire ancora per una decina di minuti.
Aggiungere verso la fine una bella manciata di menta e una decina di foglie di basilico.
Passare il tutto con il passaverdure per chi ha tempo...per chi non ne ha frullare il tutto con il minipimer.


Servirla calda o tiepida.
Noi l'abbiamo servita con delle foglioline di basilico e scagliette di parmigiano reggiano, ma si possono utilizzare anche le foglie di menta o quadrotti di pane passato in forno.


Vi possiamo garantire che è una vera BONTA'....merito anche della freschezza dei piselli...raccolti e cucinati.
Un bacio dalle 4 apine

1 commento:

  1. Più genuino di così.
    Complimento a zio Ugo e a voi.

    RispondiElimina