domenica 6 aprile 2014

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE LA TORTA PASQUALINA


Il 6 di ogni mese alle ore 8 cosa fanno le apine?
"Volano" in giro per il mondo con il menù dei quantimodidifareerifarerifare

LA NOSTRA CUOCHINA
Siamo in affettuosa compagnia della 
 Cuochina, Anna, Ornella e di tutte le Cuochine che ogni mese il giorno 6 alle ore 8  rifanno la stessa ricetta 





OGGI SIAMO IN LIGURIA

 a casa di Carla Emilia che ci accoglie nella sua cucina con un meraviglioso profumo di basilico  

                                                  blog "Un’arbanella di basilico"













Ciao Carla,  siamo felici di essere nella tua terra e nella tua città: Genova che tu ci descrivi così:

"In questa mia città, che amo visceralmente, dove si respira la storia, non certo come a Roma, ma magari come a Venezia, è il silenzio che prediligo, interrotto dal tubare dei colombi, dallo scorrere dell'acqua nei barchili, dai passi frettolosi di chi passa.Nel silenzio, il gatto è l'indiscusso re di San Salvatore, come dei nostri vicoli."

               

Siamo nella tua cucina per rifare la  Torta Pasqualina
La tua ricetta è speciale e noi nel fare la nostra ci siamo impegnate.....ma abbiamo bisogno di studiare ancora!
Ti mostriamo come abbiamo fatto, riprendendo in rosa le tue istruzioni e in verde i nostri passaggi.
Per il ripieno abbiamo voluto fare le creative!
L'idea era di avere un prato fiorito e un sole splendente!! 


Prima di tutto dovete preparare la pasta matta, impastando 600 g di farina OO, 6 cucchiai di olio, 300 cc di acqua e 12 g di sale. Quando avrete ottenuto un impasto morbido, fate una palla e mettetela a riposare sotto una pentola nella quale avrete portato l’acqua a bollore, la pentola sarà caldissima e girata sulla pasta la renderà morbida e  permetterà di tirarla sottile sottile.


Per fare il ripieno abbiamo utilizzato una busta di minestrone congelato da 250 gr. e 200 gr. di fagiolini
Abbiamo cotto i fagiolini in acqua bollente salata per una decina di minuti, scolati e raffreddati con acqua fredda.    


Il mix di verdure lo abbiamo portato a cottura spadellandolo in un tegame con 2/3 cucchiai di olio evo, sale, pepe ....è davvero molto profumato.


Fare raffreddare il mix di verdure, aggiungere un tuorlo e due belle manciate di parmigiano reggiano grattugiato e amalgamare con cura


Adesso bisogna stendere la pasta. Tagliatela in tanti parti, poi stendete con il matterello, quindi per renderla più sottile possibile, sollevatela con le mani da una parte e fatela cadere verso il basso trascinata dal suo peso: se la pasta è elastica come deve essere, non si romperà. Se succedesse farete dei piccoli rattoppi. Ungete una teglia (28 cm di diametro) e disponete la prima sfoglia.
 Tiratene un'altra, ungete la prima e coprite con la seconda. Abbiate cura di far sbordare la pasta dalla teglia.






Mettere il ripieno stendendolo bene


prendere i fagiolini e mettterli uno a uno sul mix di verdure (il nostro prato fiorito) creando "tanti fili d'erba"
P


Prendere 250 gr. di ricotta e 2 vasetti di yogurt
bianco al naturale, 1 tuorlo e 1 uovo intero, una generosa manciata di parmigiano grattugiato, pizzico di sale, grattata di noce moscata e un cucchiaio di erba cipollina .
Amalgamare il tutto con cura.





Stendere il composto sopra i fagiolini


Fare nella ricotta 6 fossette e sgusciare solo
i tuorli.
Mettere gli albumi in una ciotola e batterli con
una frusta e







distribuirli sopra al ripieno di ricotta e ai tuorli e spolverizzare con una manciata di parmigiano reggiano grattugiato






Poi preparate le sfoglie di chiusura, io ne ho fatte 4, le vecchie massaie genovesi ne facevano fino a 12 sottilissime, ungete sempre fra una sfoglia e l'altra. Sigillate i bordi di tutte le sfoglie facendo un cordoncino quindi inserite una cannuccia da bibita al di sotto della sfoglia più esterna, soffiate per gonfiare la pasta, quindi chiudete velocemente il buchino, infornate a 190°C per 35-40 minuti.


Carla,
certo....  che la tua torta pasqualina ha delle sfoglie che "volano"...noi come detto dobbiamo studiare ancora, ma siamo ottimiste!
Grazie infinite per averci ospitato con tanto garbo e averci fatto conoscere questa bellissima ricetta, la tua città e il re dei vostri vicoli:il gatto.


Nell'augurare a tutti una serena S.Pasqua, abbiamo pensato di portarvi tutti


ad un bellissimo pic-nic


dove non può mancare una fetta di torta pasqualina.
Un bacio a tutti e al 
6 MAGGIO 2014
ore 8


 con   Mini quiche lorraine di Dany
                               blog: Profumo di zenzero
                                                                           

20 commenti:

  1. Eccoci Apine care, siamo Anna, Ornella e la Cuochina
    e vi ringraziamo di cuore per la bellissima torta Pasqualina!
    La nostra tavola festosa si tinge di primaverili colori
    e di allettanti meravigliosi sapori!
    Buona Pasqua a tutti con cuore sincero
    che porti pace e amore al mondo intero!
    A maggio da Dany vi aspettiamo
    la mini quiche lorainne insieme prepariamo!
    Un abbraccio
    La Cuochina

    RispondiElimina
  2. un vero capolavoro di colori,profumi e sapori¨!!! grandiosa versione¨complimenti e auguri

    RispondiElimina
  3. ciao apine, una bellissima versione con verdure ottime e colorate, splendida anche la cottura...un caro saluto

    RispondiElimina
  4. Uhhh che capolavoro! :-) Bella la vostra torta Pasqualina... e coloratissima!

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia molto particolare sicuramente buonissima !!!!
    Un bacione :-)))

    RispondiElimina
  6. ottimo il ripieno! perfetta la torta! io ho ridotto il lavoro per tempo :)

    RispondiElimina
  7. Una variante davvero ottima...chie se non delle apine potevano cercare un prato fiorito!!!?
    Alla prossima!!!

    RispondiElimina
  8. Che bella versione primaverile! Mi è piaciuto un sacco, profumata, multicolore, la copio subito!
    Buona Pasqua care apine!
    Un grosso abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Care Apine, passare da voi è sempre una festa! Accettiamo l'invito e siamo pronti per il pic-nic, un abbraccio e buona Pasqua!

    RispondiElimina
  10. Ottima idea quella di usare nel ripieno fagiolini e minestrone, magari non ci pensa che certe verdure possa stare bene dentro una torta salata ed invece...
    Buona domenica care laboriose apine, sempre col sorriso :-D, e... buon pic nic!

    RispondiElimina
  11. Bellissima la vostra versione col minestrone surgelato!!!

    RispondiElimina
  12. Care Apine, siete state magnifiche!!! Non preoccupatevi per la pasta matta, all'inizio è sempre un po' ostica, ma a poco a poco si capiscono i segreti e diventa docile come un agnellino!!! Il vostro ripieno è bello, è proprio un prato fiorito, pieno di profumo, colore e allegria. Grazie per il vostro post, la mia Genova vi ringrazia e io vi abbraccio forte forte, buona Pasqua anche a voi *-* a presto

    RispondiElimina
  13. una versione colorata e verdurosa...siete sempre bravissime e quel cordoncino tutt'attorno è una vera chiccheria.. ve lo dico: copierò il cordoncino a meno che abbiate registrato il brevetto... ;) un bacione!

    RispondiElimina
  14. Bello quel mix di verdure del ripieno, come il cordoncino :)

    RispondiElimina
  15. Veramente un capolavoro la vostra versione!
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  16. Mi piace molto l'idea di usare i fagiolini al taglio danno alla fetta un aspetto magnifico e poi ricotta e yogurt, devo dire una splendida esecuzione!!!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  17. Che dev'essere quella torta pasqualina ... :Q________ ho l'acquolina in bocca! Complimenti!

    RispondiElimina
  18. Care apine avete scelto un ripieno stupendo, colorato e primaverile! Una pasqualina meravigliosa! Complimenti! :)

    RispondiElimina
  19. lastufaeconomica9 aprile 2014 23:02

    Ma bellissimo partecipare al pic nic con voi e la vostra torta è molto primaverile, brave, abbraccio

    RispondiElimina
  20. scusate il ritardo!!! ma sono curiosa di vedere le vs versioni!!! che bellezza!! proprio una rivoluzione di ripieno!!! ma buonissimo!!! bravissime! :-)

    RispondiElimina