domenica 14 gennaio 2018

QUANTI MODI DI FARE E RIFARE GLI GNOCCHI ALLA ROMANA



                               
                                                             Ciao a tutti e buona domenica!
                                                   Oggi abbiamo il nostro appuntamento preferito ...
                                                      seconda domenica del mese alle ore 9
                                                  con le cuochine dei  Quanti modi di fare e rifare
 
Buon anno !!!
La nostra Cuochina ha preparato per il 2018 uno splendido menu' con 11 ricette di
 "I Primi della Cucina Italiana"
                                                     💙💜💚💛💔💙💜💚💛💗 

 La prima ricetta da preparare tutte insieme è della Regione Lazio 

                                                   Gnocchi alla romana
                                                                            

Eccoci allora a raccontarvi come abbiamo preparato questo primo così  buono e così amato dal nostro alveare.
Le dosi e il procedimento sono identici alla ricetta della cuochina  Gnocchi alla romana
solo la parte finale è un pochino modificata e negli ingredienti vanno aggiunti
100 gr. philadelphia e 2 bicchieri di passata di pomodoro (fatta in casetta nostra in un torrido agosto 2017)

Le parti scritte in fucsia sono un copia incolla del post della cuochina.

Ingredienti
250 g di semolino
120 g circa di burro 

50 g parmigiano grattugiato

1 litro di latte

sale
2 tuorli d'uovo


Scaldare il latte con un pizzico di sale e un pezzetto di burro tolto dal totale dei 120 g. Quando bolle versare a pioggia il semolino, mescolando energicamente con una frusta, per evitare che si formino grumi. Cuocere a fuoco medio-basso per mezz'ora circa (fino a quando addensandosi si scosta dai bordi della pentola), mescolando spesso.
 A cottura, togliere dal fuoco ed aggiungere un cucchiaio di parmigiano ed i tuorli d'uovo, mescolare velocemente per amalgamare il tutto. Versare in una teglia bagnata con un po' di acqua e stendere il semolino, con la lama di un coltello, allo spessore di circa mezzo centimetro.



Lasciare raffreddare, poi con una formina a forma di fiore tagliare tanti fiori.
In un tegamino amalgamare il philadelphia e la passata di pomodoro.
Una volta pronta questa cremina rosa stenderla in una pirofila e adagiarvi con cura i fiorellini di semolino.
Spennellare con il burro fuso e cospargere di parmigiano. Cuocere in forno caldo finché non si formerà una crosticina dorata.



Abbiamo preparato una pirofila mista...fiori e palline di semolino


e una teglietta con i ritagli che abbiamo chiamato puzzle!!!

Ci permettete un piccolo salto indietro nel tempo?
6 ottobre 2012
comeunfiorellinodirosmarino.blogspot.it/2012/10/quanti-modi-di-fare-e-rifare-le-palline.

   le cuochine sono venute nella nostra cucina e abbiamo preparato le palline di semolino, sono cotte nell'acqua, anzichè nell forno, ma l'impasto è identico.
 
Quante cose abbiamo imparato con le cuochine, ricette, tradizioni curiosità, il nostro
             grazie grande a
 Cuochina, Anna, Ornella dei   Quanti modi di fare e rifare, per il loro costante impegno e un
GRAZIE per i PDF 2017 che ci avete regalato in questi giorni.....li abbiamo guardati ...sono bellissimi e non vi nascondiamo che ci siamo anche un po' emozionate...quella emozione bella che ti fa contenta!!!

La domanda è.....ma erano buoni i gnocchi alla romana?


Siiiii....una vera bontà!!
Un bacio dalle 4 apine e ci vediamo

11 febbraio 2018  Lagane e ceci   (Per San Giuseppe)  
Basilicata

4 commenti:

  1. Buona domenica carissime Apine!
    Siamo a gennaio e questo significa che, con questa ricetta, iniziamo il meraviglioso menù della Cuochina per il 2018! Un menù con tanti primi della cucina italiana, ricco di bellissime ricette, da realizzare tutti insieme, in allegra compagnia. Cuochina, Anna e Ornella vi ringraziano per essere state dei nostri oggi e per la vostra golosissima versione degli Gnocchi alla romana.

    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà l'11 febbraio, saremo in Basilicata per preparare Lagane e ceci. Vi aspettiamo!

    P.S. Avete visto i due pdf delle ricette 2017 pronti da sfogliare e scaricare?

    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Come scordarsi delle mitiche palline di semolino di nonna Adele, fatte e rifatte ormai tantissime volte, nella nostra cucina ormai sono di casa!
    Ottimo il condimento della vostra versione degli gnocchi alla romana, profumatissimi con la passata fatta dall'alveare, buona domenica e alla prossima!

    RispondiElimina
  3. Fortissima la teglia puzzle! Anche a noi capita di passare spesso a rifare le palline di semolino e come i Gnocchi, non restano mai.
    I fiori poi sono una meraviglia, stupendi!!
    buon appetito, alla prossima !

    RispondiElimina
  4. Proprio una bontà care apine e una vera bellezza i vostri gnocchi per gli occhi e per il cuore. Bravissime come sempre. >UN abbraccio.

    RispondiElimina